Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi

Se desideri proseguire la navigazione clicca su "approvo" oppure leggi la nostra privacy policy al link seguente o in fondo al sito Per saperne di piu'

Approvo

Regione Lombardia finanzia piani di sviluppo aziendale e piani di rilancio di aree produttive

 

 

 

 

 

L’agevolazione, attuata tramite procedimento valutativo a sportello, rimarrà aperta fino ad esaurimento dei fondi disponibili.

CHI PUO' PARTECIPARE
Possono presentare domanda le micro, piccole e medie imprese che alla presentazione della domanda:
• abbiano sede operativa in Lombardia (o che si obbligano a istituire una sede operativa in Lombardia entro e non oltre la data di concessione dell’agevolazione)
• siano costituite, iscritte al Registro delle imprese e attive da almeno 24 mesi;
• abbiano codice ATECO primario appartenente ad una delle seguenti categorie: C, F, H, J, M, N (salvo alcune esclusioni stabilite dal bando all’interno di tali categorie) + aziende agromeccaniche.

IN COSA CONSISTE L’AGEVOLAZIONE
L’agevolazione è costituita da tre elementi:
• un contributo in conto capitale  dal 5 al 15% delle spese ammissibili;
• un finanziamento di medio-lungo termine (da 3 a 6 anni)  dall’85 al 95% delle spese ammissibili;
• una garanzia regionale gratuita che copre il 70% del finanziamento di cui sopra.

COSA FINANZIA L’AGEVOLAZIONE
Sono ammissibili i progetti d’investimento realizzati nel territorio della Regione Lombardia, entro 12 mesi dalla data di concessione del contributo e della garanzia, con spesa minima pari a 53.000 euro.
L’agevolazione finanzia due tipologie di progetti d’investimento:
1. Sviluppo aziendale > investimenti su programmi di ammodernamento e ampliamento produttivo, da realizzarsi nell’ambito di generici piani di sviluppo aziendale;
2. Rilancio aree produttive > investimenti per lo sviluppo aziendale legati a piani di riqualificazione e/o riconversione territoriale di aree produttive.
I progetti dovranno riguardare un ambito che sia in relazione con una delle seguenti aree di specializzazione relative alla strategia regionale S3: aerospazio, agroalimentare, eco-industria, industrie creative e culturali, industria della salute, manifatturiero avanzato, mobilità sostenibile.

Spese ammissibili (sostenute successivamente alla data di presentazione della domanda):
a) acquisto di macchinari, impianti specifici e attrezzature, arredi nuovi di fabbrica;
b) acquisto di sistemi gestionali integrati (software & hardware);
c) acquisizione di marchi, di brevetti e di licenze di produzione;
d) opere murarie, opere di bonifica, impiantistica e costi assimilati, anche finalizzati all’introduzione di criteri di ingegneria antisismica.
Per i progetti relativi alle aree produttive, è ammissibile anche l’acquisto di proprietà/diritto di superficie in relazione ad immobili destinati all’esercizio dell’impresa.

 

Chiedi a Ideas una prevalutazione gratuita del tuo progetto