Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi

Se desideri proseguire la navigazione clicca su "approvo" oppure leggi la nostra privacy policy al link seguente o in fondo al sito Per saperne di piu'

Approvo

Aperto il bando della Regione Sardegna per le imprese costituite

 

 

 

 

Beneficiari
Imprese costituite iscritte al registro CCIAA

Settori ammessi
(B) Estrazione di minerali da cave e miniere (escluso il codice 05 estrazione di carbone)
(C) Attività manifatturiere
(D) Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (solo codice 35.30 solo ghiaccio alimentare)
(E) Fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento
(F) Costruzioni
(H) Trasporto e magazzinaggio (solo codici 49.39.01, 49.39.09, 50.10, 50.30, 52.10.10, 52.10.20)
(I) Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione
(J) Servizi di informazione e comunicazione
(N) Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese
(R) Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento (escluso codice 92)

Agevolazione
Contributo a fondo perduto pari al 40% degli investimenti nel caso di regime de minimis fino a 200.000 Euro di contributo.
Sono previsti anche regimi diversi dal de minimis che sotto determinate condizioni ammettono percentuali dal 20% al 45% con superamento del massimale di 200.000.

Altri strumenti finanziari collegati
In determinate condizioni, al contributo, può essere associato un finanziamento pubblico a condizioni di mercato.
• Finanziamento pubblico diretto, a condizioni di mercato, fino al 50% del valore del piano per la creazione di impresa o sviluppo aziendale con il Fondo Competitività
• Finanziamento fino al 100% del piano presentato sulla base dell’Accordo di collaborazione tra la Regione Autonoma della Sardegna e la Commissione regionale ABI della Sardegna per agevolare gli investimenti nell’ambito della Programmazione 2014-2020
• Finanziamenti concessi dalle banche alle MPI a valere sui Plafond di Cassa depositi e prestiti S.p.A

Copertura
Occorre dimostrare in sede di domanda la capacità di copertura del piano con risorse proprie o con finanziamenti di terzi o finanziamenti pubblici. Questa copertura è richiesta per garantire la fattibilità del piano prima dell’arrivo del contributo.
Almeno il 25% del piano deve essere coperto da mezzi propri e/o finanziamenti di terzi, compresi gli investimenti coperti con il leasing, in una forma priva di qualsiasi sostegno pubblico.

Cosa è agevolato
Piani di impresa per favorire l’aumento di competitività (riposizionamento competitivo e adattamento al mercato).
E’ ammesso:
a) la creazione di una nuova unità produttiva;
b) l’ampliamento della capacità di un'unità produttiva esistente;
c) la diversificazione di un'unità produttiva esistente.
Il valore del piano oggetto di aiuto è compreso:
tra 200.000 e 800.000 euro di costi e spese ammissibili, al netto di IVA.
Pertanto il piano può comprendere spese non ammissibili qualora siano necessarie a garantirne l’organicità e la funzionalità.

Spese ammissibili
Investimenti produttivi (suolo, immobili, attrezzature, macchinari)
Servizi
Formazione
Spese di gestione

Tempi
La presentazione delle domande di sostegno potrà avvenire nel periodo compreso tra il 22/06/2017 e il 29/09/2017. Il bando è valutativo e a sportello cioè è aperto fino ad esaurimento delle risorse e le domande sono valutate in ordine cronologico per poter accedere alle agevolazioni è necessario raggiungere un punteggio minimo.

 

Chiedi a Ideas una prevalutazione gratuita del tuo progetto